martedì 21 febbraio 2012

Lunghe linee all'orizzonte

Oggi vogliamo ricordare un’amica. Lo facciamo attraverso una delle bellissime storie che ha scritto e disegnato. Quella che abbiamo scelto si intitola Lunghe linee all’orizzonte, realizzata nel 2004 per un volumetto antologico dal titolo Svincoli, edito dai Cani. Nelle sue storie, Antonella aveva la sopraffina capacità di trasfondere se stessa in maniera inequivocabilmente autentica, oltre che risolta. Le sue storie sono la sua voce. La sua voce è il suo segno inconfondibile, bianco e nero, e una tonalità di parola, di racconto, altrettanto inconfondibile. Per questo leggere, oggi, queste pagine, dà un’impressione fortissima: quella di averla accanto.
Antonella ci manca, ci manca tantissimo, nonostante la sua presenza, luminosa e lieve, in questi due anni ci abbia costantemente accompagnati. Ringraziamo le persone che ci hanno permesso di pubblicare questa storia, e che con noi oggi la ricordano: Elena e Antonio Bertolami, Lorenzo Sartori.




Antonella Toffolo, Lunghe linee all'orizzonte ©.

4 commenti:

MicGin ha detto...

Grazie per averla ricordata

ReeBee ha detto...

ancora incredulo, Antonella ci mancheranno le tue storie. Un abbraccio ovunque tu sia:

la lumacaquerida ha detto...

++++++

alessandro riccioni ha detto...

ricordo il giorno in cui ci siamo conosciuti a Porretta e rivedo la stessa bellezza umana e artistica che riempie il vuoto imposto dal destino. Viva, dunque, Antonella. ale riccio