giovedì 6 dicembre 2012

Alla fiera con Pippo

Le fiere sono un po' come le festività religiose: con regolarità implacabile, anno dopo anno si abbattono sul calendario reclamando, a gran voce, attenzioni e presenza. La romana Più libri più liberi, fiera della media e piccola editoria, di cui più volte abbiamo scritto, è

Lo stand dei Topi, H08.
fra questi appuntamenti uno dei più gradevoli. Sarà perché Palazzo dei Congressi ha il suo fascino, sarà perché Roma è una città da perdere gli occhi, sarà perché l'atmosfera natalizia in questi giorni permea ogni cosa, sarà perché qui si salutano tanti editori che come noi lavorano come pazzi tutto l'anno e di cui si apprezza il lavoro (e si approfitta per comprare i loro libri), sarà perché il pubblico ci premia con tanti acquisti facendoci il miglior regalo di Natale che si può sperare. Insomma, oggi 6 dicembre, si comincia.

E fino a domenica 9, lo stand dei Topi, H08, al solito posto, vi aspetta: che sia per un acquisto, una chiacchiera, un consiglio, un saluto: fate voi.

È diventato un po' un rito ritrovarsi, in questa occasione: ci fa piacere rivedere i tanti lettori ormai affezionati - nonni, genitori, insegnanti, educatori, bibliotecari, illustratori, autori e librai - che ci vengono a trovare per sfogliare le novità e nel frattempo ci raccontano come bambini vari, figli, cuginetti, nipoti, hanno letto quel tal libro comprato l'anno scorso, se gli è piaciuto, e se abbiamo qualcosa di speciale da consigliare loro (certo che sì).

E fa un po' impressione vedere come i bambini che spesso li accompagnano nel frattempo siano fulmineamente cresciuti sconvolgendo a velocità supersonica quel rassicurante processo che l'invenzione delle fasce per età di lettura (inventate per gli adulti) suggerisce sia la crescita di un bambino.

Detto questo, la nostra presenza, quest'anno, in fiera e fuori, avrà la nuova collana PIPPO, ovvero la Piccola Pinacoteca Portatile, al centro dell'attenzione. I primi due appuntamenti, ça va sans dire imperdibili, sono sabato 8. Il pomeriggio, aspiranti piccoli creativi e scatenati artisti in erba avranno a disposizione nientemeno che gli illustratori dei primi due volumi ovvero Guido Scarabottolo e Francesca Zoboli.

Il primo laboratorio, tenuto da Francesca avrà inizio alle 15: partendo dal libro Dame e cavalieri, con l'ausilio delle sue magnifiche carte colorate insegnerà a bambini e bambine a creare sfolgoranti costumi per i più celebri personaggi del Rinascimento italiano: principi e principesse, re e regine, duchi e duchesse.



I duchi di Montefeltro, di Piero della Francesca, ridisegnati da Francesca Zoboli.
  

Alle 16 sarà, poi, la volta di Guido che, a partire da Quadri, quadretti e animali, che ha per tema gli animali nella storia della pittura, i bambini saranno avviati sornionamente e rilassatamente, secondo la tipica modalità scarabottolesca, a originali elaborazioni creative a base di segni, disegni e colori.

Domenica 9, invece, alle 16, spostandoci verso il cuore della cità, saremo a Palazzo delle Esposizioni, ospiti di Scaffale d'arte, biblioteca specializzata in editoria internazionale d'arte per ragazzi, che quest'anno in collaborazione con Più Libri più liberi organizza alcuni interessanti incontri pensati per il grande pubblico, le famiglie e gli educatori.
Anche in questa occasione, parleremo della nostra PIPPO, con il desiderio di far conoscere l'idea che sta alla base di questa collana d'arte davvero sui generis, nata da un'idea di Guido Scarabottolo. 

La dama con l'ermellino, di Leonardo da Vinci, ridisegnata da Guido Scarabottolo.

Il rinoceronte, di Pietro Longhi, ridisegnato da Guido Scarabottolo.



Adamo ed Eva, di Wiligelmo, ridisegnati da Guido Scarabottolo.
L'incontro, aperto a bambini, ragazzi e adulti, e condotto, speriamo, in modo che nessuno si annoi troppo, procederà attraverso proiezioni di immagini, dialoghi, letture, riflessioni, ricerche di immagini sul web in tempo reale e un laboratorio realizzato dagli esperti di Scaffale d'arte a partire dai due volumi presentati: il tutto alla presenza di Guido, Francesca e mia, ovvero metà editore cioè, Giovanna Zoboli.
È superfluo dire che NON potete assolutamente mancare?

2 commenti:

MammaMoglieDonna ha detto...

Aspettavo con ansia questo post!! Accidenti perché andate in centro domenica!?! Io posso venire in fiera solo domenica!!! Sabato sono fuori ROMA!!

Topipittori ha detto...

@mammamogliedonna. Ma comunque in stand trovate Paolo che vi accoglierà con tutti gli onori!