sabato 31 dicembre 2011

Vedo, prevedo, stravedo!

La prodigiosa Famiglia Hans

Ogni anno, nei pressi del 31 dicembre, una massa di pronostici sulle più disparate faccende si riversa sull'umanità. In questi giorni, fra tv, quotidiani, magazine e web, sembra che il futuro non possa fare a meno di essere scandagliato in ogni aspetto: dal modo in cui i pianeti influenzeranno le nostre esistenze, al modo in cui ci si vestirà, a quello in cui si mangerà, a come ci si divertirà, a come si spenderà, a come si trascorrerà l'estate, che sembra un tempo favolosamente lontano da questo orizzonte invernale...
A questo punto, ci si potrebbe aspettare una nota polemica su questa valanga di previsioni. Sbagliato. Quest'anno, infatti, non saremo da meno. Nel piccolo del nostro blog, ci uniremo al coro dei Nostradamus e dei trendsetter di tutto il mondo, per preconizzare cosa vi succederà e come vi dovrete comportare nei prossimi mesi. Lo faremo grazie agli auspici di una potente famiglia di topi con agganci in ogni ambito della cultura, del sapere, del costume, dell'estetica e dell'economia. Sto parlando della Famiglia Hans, creata dal genio multiforme di Ninamasina Handmade. Grazie alle doti divinatorie e al sopraffino sesto senso di questi personaggi, il 2012 non avrà segreti per voi, e sarà, ça va sans dire, una passeggiata. Buona lettura.

Hans Weathereport
Avete sempre pensato che è il tempo che influenza l'umore? Da oggi avrete modo di ricredervi: è l'umore che influenza il tempo. La notizia viene dall'Università di Galvestone, Texas, dove un gruppo di ricercatori ha scoperto una studentessa in grado di creare grossi cirrocumuli col solo ausilio del malumore provocato in lei dalle telefonate alle madre. I ricercatori rivelano: «Piccoli comitati di quartiere, riunendosi e concentrandosi a dovere, potrebbero intervenire sulle condizioni meteorologiche di intere zone della loro città, determinando i fenomeni auspicati: caldo, freddo, pioggia, nebbia, neve. E persino modificare il corso delle stagioni.» Brenda Cox, combattiva pensatrice New Age, ha affermato in proposito: «A questo punto, non sarebbe così strano se i recenti cambiamenti climatici fossero il risultato delle alterazioni patologiche dell'umore della razza umana.» Da oggi, dunque, se, come i redattori dei tg, fate parte della categoria di chi si lamenta incessantemente del tempo, sappiate che siete voi stessi a determinare le vostre condizioni meteorologiche.

Hans Economist
Lo stimolo all’economia passa per l’incentivazione alla spesa: come diceva il vecchio George W. Bush dopo l’11 settembre, «Se volete aiutare l’America, andate al centro commmerciale.» Oggi, nonostante la crisi finanzaria, la manovra Salva Italia e la recessione in arrivo, incentivare la spesa è facile: dal 1 gennaio, usate solo monete metalliche. Basta assegni, banconote e carte di credito. Con questo semplice sistema, ogni volta che spenderete, per poco che sia, vi sentirete più leggeri e felici, sentendo qualche chilo di questa “moneta pesante” uscire tintinnando dalle vostre tasche. Un bell’impulso all’economia: l’aumento della domanda farà diminuire i prezzi, stimolando ulteriormente la domanda, in un circolo virtuoso di crescita che coinvolgerà consumatori, commercianti, produttori e sarti specializzati in tasche rinforzate. E gnacche alla formica ammucchiarona, come diceva il Fosco Maraini.

Maison Sorelle Hans
Nel futuro di questi tempi di crisi prevediamo il sorgere di un movimento di elegantoni: i neodandy. Perché non c'è dubbio: l'era del fashion a tutti i costi è al tramonto. Oggi è out tutto ciò che fa moda. Basta con le code davanti ai negozi del lusso. Basta indebitarsi per una stupida borsetta o un insulso paio di scarpe dal nome di torero. No alle ragazze trendy con il vestito giusto per ogni ora del giorno. Cancellate una volta per tutte quelle noiose di Madonna e Lady Gaga, eternamente in corsa dietro bustier sadomaso e stivaletti da domatrici di tigri. Il nostro tempo impone massima superiorità all'apparenza, sprezzo delle convenzioni, e una condizione di creativa nonchalance. E dagli States giungono le prime avvisaglie. La tendenza più cool è: spegnete la luce e vestitevi al buio. Ramazzate dall'armadio le prime cose che trovate, senza penosi e sorpassati tentativi di abbinamento e buon gusto. Sarete impeccabilmente chic. Il caso e la necessità vi faranno da guida, come accadeva ai nostri antenati nelle caverne o a certi poveracci che ancora oggi, ci dicono, si svegliano col buio per andare a lavorare. Ci sembra si chiamino pendolari, o qualcosa del genere.

Hans Lifestylist
Pensate ancora ai soldi? Vi dannate l'anima per quei quattro risparmi che avete in banca? Ma via! Non vi vergognate? L'imperativo dei nostri tempi è: fatela finita con le preoccupazioni materiali. Basta con i conteggi e le recriminazioni. Oggi quel che vale è la ricchezza interiore, l'hic et nunc, lo slancio del cuore! Avete difficoltà ad arrivare alla fine del mese? E smettetela di lamentarvi! Piuttosto fatevi un bell'orto! Si chiama economia di sussitenza e ha funzionato per centinaia di anni: non sarete certo voi con le vostre pretese a metterne in dubbio l'efficacia. E poi, se Michelle Obama si è messa a seminare sul retro della Casa Bianca, potete ben  farlo anche voi, a testa alta. Ricordate l'antica massima monastica? Ora et labora. Mentre date di zappa, avrete modo di innalzare lo spirito alle regioni celesti, con gran beneficio del corpo e dell'anima. Due piccioni con una fava, dicevano i nostri nonni. I latini, invece, Mens sana in corpore sano. Su a Sanct Moritz ho piantato anch'io due patatine e vi assicuro che avete tutto da guadagnarci.

Hans Chef
Sostenibilità. Sostenibilità. Sostenibilità. È questo l'ultimo grido della buona tavola. Un taglio ai consumi inutili e agli sprechi. Basta con gli esotismi raffazzonati e antiecologici. Sì, invece, alla cucina fusion, e alle sue geniali contaminazioni, ma che siano, rigorosamente, a chilometri zero. Come? È presto detto: in tutte le capitali sono sempre più numerosi i seguaci di questo nuovo stile alimentare take away. Bidoni e cestini della spazzatura, come ci insegnano i gatti, veri e propri geni di sopravvivenza, sono preziose miniere di ingredienti ancora in ottimo stato, da rielaborare con felice creatività in tante gustose e saporite ricette. E magari rallegrate da festose apparecchiature, come ci insegna l'inesauribile Benedetta Parodi capace di riciclare con casalinga ingegnosità una ratamaglia apparentemente inutilizzabile, in assurde tavole degne degli anni Cinquanta. Darete il buon esempio ai vostri vicini, mostrando loro quante buone cose vanno sprecate dalle loro tavole spendaccione, e, più meritorio ancora, sarete d'esempio a quei maleducati dei loro marmocchi che si abbuffano di schifezze piantate invariabilmente a metà senza che nessuno ci trovi niente da ridire. Mostrate al mondo di che pasta siete fatti. Ritrovate lo stile di una sana, onesta sobrietà.

Hans Wellness
La buona notizia è: contro ogni  previsione e aspettativa, questo è davvero l'anno del benessere. Perché, diciamolo: tutto congiura a fare di noi un manipolo di salutisti. Poco cibo, molto movimento. E la testa sempre, sempre al lavoro, fino a tarda notte e fino a tarda età: così non si invecchia, perdendo tempo e oziando come hanno fatto quei pelandroni, gottosi e sovrappeso, dei nostri predecessori. L'auto costa troppo? Non potete più permettervi i mezzi di trasporto? Piantatela coi mugugni e fate di necessità virtù: alzarsi mezz'ora prima per raggiungere il posto di lavoro a piedi o in bicicletta, vi darà modo di esercitare il vostro fisico mollaccione, senza che andiate a spendere capitali in palestra per tonificare glutei e sederi depressi da uno stile di vita sinceramente improponibile, che finalmente avrete modo di mettere in discussione, dando una svolta alla vostra vita con un po' di sana avventura, dinamismo, sfida ai vostri limiti.

Hans Nostradamus
E per chiudere: il pronostico più sensazionale. Viene, ovviamente, da Hans Nostradamus. Questo straordinario veggente, infatti, per il 2012 non ha previsto scontri fra imperi, crolli di economie, rivolgimenti politici e catastrofi naturali. No, nelle sue oscure centurie, ha vaticinato un fenomeno sconvolgente e assolutamente imprevisto:

Barbuti saccenti e severe sibille
dismesse le noiose tiritere
volgon le penne ad alte quisquille
che paion fole e in vece sono vere.


Come non leggere tra le righe l'uscita, sui due principali quotidiani nazionali di un inserto cultura settimanale, di ben quattro pagine, dedicato ai libri per ragazzi? A stare alle parole allusive del topo indovino, vi parteciperanno alcuni dei maggiori intellettuali e scrittori del momento. E pensate: una volta che l'avrete letto, grazie alle belle illustrazioni ci potrete anche incartare i regali, senza tema di brutte figure! Non è fantastico?

Hans Ghostwriter
Insomma, cari lettori, avete capito.
Il messaggio della Famiglia Hans per questo lugubre 2012 è: bando allo scetticismo! Pensavate che l'attuale congiuntura rappresentasse una scarogna nera (con finale apocalittico: 12.12. 2012) e invece, sorpresa! È questo il momento ideale per ritrovare voi stessi e le buone virtù compromesse dall'avvento di anestetizzanti tecnologie. Come dicevano i nostri avi: gambe in spalla. Mostrate a tutti chi siete! Siate reattivi! E naturalmente: grazie di seguirci con tanta buona disposizione.
A voi uno splendido anno nuovo.
(Un grazie ad Anna Masini per averci permesso di utilizzare le sue foto dei suoi splendidi topi, oltre che per tutto quello che fa per noi e per questo blog).

Hans che vi fanno gli auguri!

8 commenti:

CRISTINA ha detto...

.....ehm devo dire che
io ho provato a pagare con le monete... ma il tabaccaio mi ha insultata... dicendo che non mi avrebbe più dato le sigarette, io sconvolta gli chiesi perchè e lui mi rispose tuonando: vorrà dire che verrai tu a fare le pile da 10 con le monetine da un centesimo da portare in banca -_-'
E vabbè erano 2 monete da 2 euro una da 10 una da 5 e 5 da un cent avessi pagato tutto con monete da un cent...Burbero
Vi auguro un buon anno e grazie per queste letture spassosissime

isabellalabate ha detto...

Grazie per il post, strepitoso! Ne avevo davvero bisogno. Buon anno a tutti voi, di cuore!

Alicia Baladan ha detto...

Ooomenomal! l’ho sempre detto: a essere realisti si diventa ottimisti. Auguriiiiii!

beatrice arena ha detto...

Che ridere questi topini!! Sono fatastici. Grazie!! Buon Anno!!

ciorven ha detto...

grazie, topi, per questi topi... e per le spassosissime e argute profezie...
buon anno
anto

simoff ha detto...

Buon anno cari topi pittori e da questo post..."omniscienti"!!!...Condivido il vostro modo di vedere in tutto^_^ meno devo dire su Benedetta Parodi....perdonate la schiettezza...!no la sua cucina è insostenibile...:-) a a voi va comunque tutto l'affetto di una lettrice "attopita" (????)

Topipittori ha detto...

Grazie a tutti voi, per i vostri commenti e gli auguri.

Simoff@ Voleva essere ironico l'accenno alla signora Parodi.Qualche giorno fa ci siamo imbattuti nei suoi video dedicati alle apparecchiature e ci sono apparsi di una comicità irreistibile. Nostra malcelata esortazione era: cercate di nonimitarla.

sev edizioni ha detto...

topo pretopo stratopo! grazie e buon anno, fantastici.