venerdì 12 settembre 2014

La gioia d'esser coso

Beatrice Alemagna, Piccolo Grande Bubo.

Beatrice Alemagna, Piccolo Grande Bubo.
Incontriamo Bubo Bubissimo de' Bubis nella sua lussuosa casa parigina, per il lancio della sua opera prima, che già si preannuncia un grande successo: Piccolo Grande Bubo, che uscirà in ben quattro lingue e tre linguacce.

Signor de' Bubis, i nostri lettori sono molto curiosi della sua vera identità: anche se abbiamo letto e riletto il libro, non abbiamo capito bene che animale lei sia. A noi sembra un coso. È così? Ci può spiegare, per favore?

Si sono un coso. Bravissimi. E poi grazie di darmi del lei. Non è frequente che si dia del lei a un coso, per di più piccolo come me.

Cosa si prova a essere un coso?
È una sensazione soddisfacente, signori Topi.
Essere un coso come me significa librarsi come un'aquila sulla bici, girandolare sui muretti, infilare le zampette nei nidi di ragno, giocare tutto il giorno a salta-ciottolo e sbellicarsi fino a far strabordare il pannolino. Una vera pacchia, signori Topi.

Beatrice Alemagna, Piccolo Grande Bubo.
 

Che effetto le fa essere il protagonista di un libro della signora Alemagna?
Ancora non lo so: ora mi metto a testa in giù e ci penso. Quando sto in quella posizione mi vengono sempre un sacco di buone idee.

Beatrice Alemagna, Piccolo Grande Bubo.

Che rapporto ha con questa celebre illustratrice?

Dipende dai giorni. Ero felice che facesse un libro su di me fino al giorno in cui ho visto il casotto che aveva disegnato nella mia stanza. Ma, dico, si può?!
E poi un consiglio: non la chiami illustratrice che quella lì se la prende.

Beatrice Alemagna, Piccolo Grande Bubo.

Passiamo ora a qualche domanda più privata. Le capita spesso di cadere?
Sì, quando ho sonno.
Un giorno sono capitombolato dal terrazzo fin giù al piano di sotto, dalla Lorena Battaglia che s'è presa più paura di me: le è pure venuto il singhiozzo convulso.

Ecco come Piccolo Grande Bubo è apparso la prima volta:
come accade a molti cosi neonati, era pelosissimo. Dopo è migliorato.

E di mangiare piselli?

Niet. Roba vecchia: ormai in casa non entrano più.

Ha ancora quattro grossi dentoni, o nel frattempo ne sono spuntati altri?

Controllo tutti i giorni, ma ormai penso che ne resteranno quattro per tutta la vita. Meno denti, meno lavoro.

Beatrice Alemagna, studio per Piccolo Grande Bubo.
Nel suo bagno ci sono quattro spazzolini da denti. Sono tutti suoi?
Sì, uno per dente.

Perché si sporge pericolosamente dai muretti per raccogliere castagne?
Noi Bubi amiamo molto le castagne, soprattutto quelle di questi alberi disegnati da gente che non si ricorda che le castagne hanno il riccio. E poi amiamo sporgerci pericolosamente! Quando abbiamo paura ci viene una faccia striata tutta rossa che ci fa assomigliare alle puzzole di campagna.

Qual è la sua torta preferita?
La zeppola gigante di San Bubolo.
Ma va fritta all'ultimo e rigirata nello zucchero almeno per cinque minuti di orologio. Poi ti restano tutti i granelli sui baffi che li lecchi per ore.

Beatrice Alemagna, studio per Piccolo Grande Bubo.

Che ginnastica fa per tenersi così forte e in bella forma?
Quattro stirate di coda e dieci mulinelli di zampine. Vi assicuro che una volta al giorno bastano.

Qual è il segreto della sua bellezza? Un bicchiere di acqua calda a digiuno ogni mattina, come Sofia Loren?
Tutto quello che so è che bere acqua calda a digiuno fa straboccare il pannolino.

Beatrice Alemagna, disegni preparatori per Piccolo Grande Bubo.

Ha dei cassetti? E dei sogni? E dei sogni nei cassetti?
Ho tanti cassetti pieni di sassi. Colleziono sassi e aghi di pino. Un giorno se venite li guardiamo uno per uno: è un divertimento pazzesco!

Ciao Bubo, e ciao Beatrice: vi rigraziamo entrambi per questa esclusiva intervista e per questo libro. Se non ci foste, voi due vi dovrebbero inventare! Buona fortuna e arrivederci a presto.

Anzi a prestissimo... perché mercoledì 17 settembre, su questo blog, partirà un GRANDE GIOCO su Piccolo Grande Bubo. Non fatevelo scappare!

Beatrice Alemagna, immagine per Piccolo Grande Bubo non inserita nel libro.

6 commenti:

serena ha detto...

geniale !

Gavroche ha detto...

Ma ci sono storie per almeno altri dieci Bubo qui, fantastico! Complimenti a tutti, Beatrice, Bubo e alle penne pazze dei Topi.

Monica Auriemma ha detto...

ah, se mi piace! =)

s ha detto...

bellissimo!

Rain'B ha detto...

Meraviglioso! Troppo tenero questo personaggio.

*agatha doll* (laura) ha detto...

ma io Bubo lo adoro! <3